Salute intestinale nei vegetariani

Riportiamo i dati del National Health and Nutrition Examination Survey che ha indagato su salute intestinale e stitichezza in una popolazione vegetariana.

“Le fibre alimentari sono di fondamentale importanza nella prevenzione delle malattie dell’intestino crasso, ma l’assunzione di fibre in molti paesi ad alto reddito è ben al di sotto delle raccomandazioni quotidiane. Le diete vegetariane ricche di alimenti vegetali ricchi di fibre sono state associate a una maggiore frequenza di movimenti intestinali e feci più morbide. Pertanto, i vegetariani sembrano soffrire meno frequentemente di costipazione e altri disturbi intestinali.

Il numero di studi che indagano su queste associazioni, tuttavia, è limitato. Il presente studio ha cercato di indagare sulla salute intestinale e sulla prevalenza della stitichezza in una popolazione vegetariana autoidentificata dal National Health and Nutrition Examination Survey (2007-2010) degli Stati Uniti. La valutazione della salute intestinale includeva la Bristol Stool Scale (BSS), la frequenza del movimento intestinale (BM) e l’indice di gravità dell’incontinenza fecale (FISI). Il presente studio ha incluso 9531 non vegetariani e 212 vegetariani. Non abbiamo trovato associazioni tra lo stato vegetariano e tutti gli elementi di salute intestinale esaminati (frequenza BM, BSS e FISI). I vegetariani consumavano significativamente più fibre rispetto agli onnivori (21,33 vs. 16,43 g/d), ma avevano un apporto di liquidi inferiore (2811,15 vs. 3042,78 g/d).

La mancanza di un’associazione tra stato vegetariano e salute intestinale è sorprendente e potrebbe essere il risultato dell’assunzione di fibre relativamente bassa in questa particolare coorte vegetariana, che non ha soddisfatto le raccomandazioni giornaliere sulle fibre”.

Titolo originale

Bowel Health in U.S. Vegetarians: A 4-Year Data Report from the National Health and Nutrition Examination Survey (NHANES)

Storz MA, Rizzo G, Müller A, Lombardo M. Bowel Health in U.S. Vegetarians: A 4-Year Data Report from the National Health and Nutrition Examination Survey (NHANES). Nutrients. 2022 Feb 6;14(3):681. 

doi: 10.3390/nu14030681.

PMID: 35277040; PMCID: PMC8838274.

Punti di vista

Diabete: che ruolo ha la dieta e l’integrazione alimentare?

La Nutraceutica ha mostrato grande efficacia per contribuire al controllo di patologie complesse come il Diabete. Ne abbiamo parlato con il Dr. Francesco Di Pierro.

La Nutrizione e il paziente oncologico

Con il Dr. Emmanuele Rinninella di CEMAD parliamo di paziente oncologico. Primo elemento da sottolineare: un paziente con una diagnosi…